2000 (clicca qui)

Voglio lavorare in TV. L’importanza dell’essere convinti

Dell’anno 2000 tanto si è parlato, prima che arrivasse: ultimo anno del XX secolo, anno del Giubileo, della paura per il Millennium Bug e, a detta di molti, anno di grandi cambiamenti e svolte per l’universo.

Forse un po’ emozionata da tutti (ed altri...) gli elementi appena elencati, decido che non voglio fare solo radio ma anche televisione. Il mio cv al momento non era di certo ricco di esperienze, ma avrei potuto imparare. Invio cv a tutte le emittenti televisive della regione e mi arriva una chiamata da Tele4 di Trieste. Durante il provino mi fecero condurre una televendita che andò bene perché passai al colloquio con l’Editore e un paio di mesi dopo iniziava la mia esperienza da “signorina buonasera”. Così fu per un anno, poi mi proposero di condurre trasmissioni: le dirette erano la mia specialità, mi divertivano le chiamate dal pubblico, ma non sono mancati eventi più strutturati ed ufficiali, dalle puntate dedicate alla provincia di Trieste a ”L'Esperto Risponde”, da “Animali Amici Miei” a “Musica che passione”, fino agli speciali in friulano e al TG per i quali ho lavorato negli ultimi due anni di collaborazione (2013/2014), sotto la guida del nuovo editore.